Noi ci vogliamo bene – Marco Bianchi

1743

Recensione di “Noi ci vogliamo bene”:

Noi ci vogliamo bene è un libro innovativo e originale per la capacità di mettere insieme, con uno sguardo orientato alla prevenzione, le tappe principali dello sviluppo prenatale e del primo anno di vita del bambino.”
Giovanni Corsello – Presidente della Società italiana di Pediatria

“Noi ci vogliamo bene. Gravidanza, allattamento, svezzamento: emozioni, scienza e ricette per mamma, papà e bebè” di Marco Bianchi edito da Mondadori il 3 Maggio 2016. Il libro più atteso dalle lettrici di Marco Bianchi. Già il titolo ci fa percepire il coinvolgimento dello scrittore in questa delicata e sentita situazione.

«Sabato 7 febbraio, dopo un ritardo di una decina di giorni, Veru ha fatto il test. Due lunghissimi minuti ed è apparso il risultato: positivo. C’era un bimbo in arrivo! Io ho cominciato a sorridere come un ebete, senza riuscire a smettere; lei è scoppiata in lacrime. È stata una gioia assurda.»

È già entrato nella lista dei best seller riguardanti la salute e il benessere di Amazon. 276 pagine in cui il cuoco, ricercatore, insegnante e papà Marco Bianchi, si rivolge alle future neomamme, aiutandole e consigliandole, attraverso ricette per mamma, nascituro (e papa), alimenti da evitare ed indispensabili e miti da sfatare. Per ogni trimestre mette in risalto le particolari esigenze di un periodo così speciale.

L’autore sceglie di dedicarsi a questo argomento proprio dopo essere divenuto a conoscenza che sarebbe a breve diventato padre. L’aver affrontato la gravidanza e i nove mesi successivi la nascita della sua bambina affianco alla sua compagna, gli ha permesso di analizzare i comportamenti, le reazioni, e le sensazioni di una donna e di un bambino nei mesi pre e post nascita. Il libro quindi si divide in due: la prima parte si cura dell’alimentazione migliore per accompagnare le quaranta settimane della gestazione; mentre la seconda dedicandosi ai primi nove mesi di vita del bambino: dai giorni del latte materno e dei suoi infiniti nutrienti a quelli dello svezzamento. Per Bianchi: il piatto è uno solo per madre padre e figlio, l’unica attenzione sara quella di scegliere bene gli alimenti, trattarli con cura, passare o frullare il tutto per i più piccoli, in un’ottica di risparmio, praticità e benessere.
Spiega accuratamente l’endogestazione e l’esogestazione perché ogni cosa che introduciamo dentro il nostro organismo e che ingeriamo ha una sua reattività nel corpo. Proprio per questo è così importante volersi bene e soprattutto voler bene al nuovo nato, proprio a partire da un’alimentazione sana e corretta.

«Il bello della paternità (e della maternità) è che ti costringe a uscire da te stesso: è un arricchimento enorme, e spero di aver restituito, in questo testo, un po’ di ciò che mi ha portato – conoscenze scientifiche, creazioni culinarie e tanta, ma tanta meraviglia per la vita e i suoi doni.»

RASSEGNA PANORAMICA
Valutazione
Condividi
Articolo precedenteStoria di chi fugge – Elena Ferrante
Prossimo articoloLa dieta smartfood in forma e in salute con i 30 cibi che allungano la vita – Eliana Liotta
Marco Bianchi

Chi è Marco Bianchi

Mario Bianchi, nato a Milano il 22 Settembre 1978, diplomato come Tecnico di ricerca biochimica, conseguito presso l'Istituto di Ricerca Farmacologica Mario Negri, lavora come divulgatore scientifico per Smart Food, progetto IEO (Istituto Europeo di Oncologia) dedicato alla ricerca e alla divulgazione scientifica in ambito nutrizionale.

E inoltre divulgatore e consulente scientifico per la fondazione IEO e Umberto Veronesi, con la quale promuove le regole della buona alimentazione attraverso consigli gastronomici che aiutano a restare in salute e a prevenire le patologie più comuni.

Fin da bambino ha coltivato due grandi passioni, crescendo tra microscopi “Avevo il mio piccolo microscopio, i miei vetrini. Collezionavo foglie, insetti, al mare sezionavo pesciolini, e qualsiasi cosa portassi a casa la guardavo al microscopio” e fornelli; e a nove anni ha prodotto la sua prima pasta al forno ai quattro (forse anche cinque o sei) formaggi. Il suo primo lavoro può sembrare un controsenso, ma racconta che lavorò qualche mese da McDonald's durante la laurea triennale. Non bastando i soldi, si era trovato questo lavoro serale, tre o quattro volte a settimana. Preparava gli hamburger in cucina.

Ormai ha trovato la sua strada; Ricercatore e “cuoco” per vocazione le sue ricette sono ormai presenti in moltissimi blog (tra cui il suo www.imagnifici20.it), libri, programmi radiofonici e televisivi. Tiene corsi di cucina in diverse città italiane, è consulente scientifico per diverse riviste, spesso ospite in diverse trasmissioni televisive e conduttore di “Tesoro, salviamo i ragazzi!”, “IN linea con Marco Bianchi” e “Aiuto, stiamo ingrassando”.

Diverse sono le sue pubblicazioni:
  • I magnifici 20 (Ponte alle Grazie, all'interno della collana gestita da Allan Bay, 2010)
  • Un anno in cucina con Marco Bianchi (Ponte alle Grazie, 2012) Tesoro, salviamo i ragazzi! (Kowalsky di laFeltrinelli, 2012, tratto dall'omonimo docu-reality 2012)
  • I cibi che aiutano a crescere (scritto con Lucilla Titta e con la collaborazione della «Fondazione Umberto Veronesi», Mondadori Electa, 2013)
  • Le ricette della Dieta del Digiuno (nato dall'incontro del volume Dieta del Digiuno di Umberto Veronesi e la cucina di Marco Bianchi, scritto con Mariagiovanna Luini, Mondadori, 2013),
  • 50 minuti 2 volte la settimana. Gustose ricette e semplici esercizi per rimettersi in forma (Mondadori, 2014)
  • Io mi muovo. 10 minuti per 30 giorni (Mondadori, 2014).


  • Colazione, merenda e proteine - Marco Bianchi consiglia

    Acquista uno dei libri di Marco Bianchi

    Compra-su-Amazon