Born to run – Bruce Springsteen

1757
Born to run di Bruce Springsteen

Recensione di “Born to run”:

«Scrivere di se stessi è una cosa curiosa», dice Springsteen nel suo libro. «Ma in un progetto come questo lo scrittore fa una sola promessa, quella di svelare al lettore la propria mente. È quello che ho cercato di fare in queste pagine».
“Born to Run” di Bruce Springsteen edito da Mondadori è l’autobiografia del cantante in uscita a settembre 2016. Il libro è il risultato di sette anni di lavoro, che hanno avuto inizio nel 2009 dopo lo show con la E Street Band durante il super Bowl.

Con sincerità, spirito e audacia, Springsteen ci racconta la sua infanzia e la sua giovinezza nel New Jersey, dove poesia e rischio hanno alimentato la sua creatività, sino al momento che il catenate chiama “Big Bang”; Il momento in cui il cuore lo ha spinto a diventare un musicista. Partendo dagli esordi come re delle bar band ad Asbury Park, con semplicità e cuore ci racconta come sono nati i suoi capolavori, i tormenti interiori, da dove ha tratto l’ispirazione per rendere semplici parole, poesia. Molto più di un libro di memorie “Born to run” è un libro perfetto per i fan, per gli appassionati e per chiunque sia incuriosito dalla brillante carriera e personalità artistica, di una vera rockstar.

In modo piacevole, avvincente ed interessante, ci trasporta attraverso ogni momento importante della vita di Bruce Springsteen, facendoci sognare, come stessimo ascoltando una sua canzone, con il ritmo e la l’audacia di un brano rock. Un libro ispirato e sorprendente di una personalità vincente che con le sue riflessioni sulla vita e la sua onestà, si rivela anche un ottimo scrittore.

“Questo è un uomo che, dopo aver visto altri rock’n’rollers reagire al successo perdendo il contatto con la realtà, è determinato a fare della propria musica ” una ricerca di significato”.”
The Guardian

Acquista il libro “Born to run”

ibslibraccioamazon

RASSEGNA PANORAMICA
Valutazione
Condividi
Articolo precedenteLa disuguaglianza fa bene. Manuale di sopravvivenza per un liberista
Prossimo articoloIl suono del mondo a memoria – Giacomo Bevilacqua