La dieta smartfood in forma e in salute con i 30 cibi che allungano la vita – Eliana Liotta

965

Recensione di “La dieta smartfood in forma e in salute con i 30 cibi che allungano la vita”:

La dieta Smartfood” di Eliana Liotta edito da Rizzoli a Febbraio 2016 in collaborazione con Ieo-Istituto Europeo di Oncologia di Milano è un libro basato sugli studi di nutrigenomica, che fa finalmente luce su come, quanto e cosa mangiare per vivere di più e meglio. Il volume è all’ottava ristampa, una tiratura di 92.000 ha avuto grande successo tanto da rimanere nella topten dei bestseller per due mesi consecutivi. Il libro indica 30 cibi intelligenti da non fare mancare nella nostra dieta in quanto alleati di linea e salute e con un efficacia straordinaria. Saziano, contrastano accumuli di trigliceridi, allontanano le malattie allungandoci la vita.

392 pagine in cui ci viene illustrato un metodo facile da seguire, diviso in due fasi: Start e Smart per cambiare le nostre abitudini a tavola senza grossi sacrifici, sfruttando appieno le capacita di questi alimenti capaci di curare e proteggere l’organismo da chili di troppo e patologie come cancro, problemi cardiovascolari, patologie metaboliche e neurodegenerative. La prima comprende una serie di test di autovalutazione, la seconda guida a uno schema alimentare facile, con le porzioni consigliate e nessun cibo escluso, neanche pane e pasta. L’importante è organizzare ogni pasto con metà di frutta e verdura, più verdura che frutta, un quarto di proteine e un quarto di cereali, meglio se integrali.

I protagonisti di questa dieta sono: cereali integrali, lattuga, fragole, pistacchi, lattuga, asparagi, cipolle, melanzane, curcuma, cavoli rossi, ciliegie, mele cioè alimenti comuni che inseriti nella nostra dieta posso rivoluzionare in poche mosse il nostro stile di vita. Sono cibi che dialogano con il DNA, che imbavagliano i geni dell’invecchiamento, cibi che mimano il digiuno.

“Alcuni cibi sono in grado di arrivare al nucleo delle nostre cellule, interagendo con il Dna. Le loro molecole sembrerebbero silenziare i geni dell’invecchiamento, detti gerontogeni, e attivare i geni della longevità” “

Alcune delle loro sostanze attivano i geni che allungano la vita, come Sirt, e imbavagliano i geni che ci fanno invecchiare, come Tor. Sono le vie genetiche che regolano il metabolismo: i gerontogeni si esprimono dopo un pasto abbondante e ordinano che si iperproduca energia e si immagazzini grasso, due cose che innescano decadimento fisico e malattie. Al contrario, se c’è carenza di cibo, i gerontogeni “tacciono” e “parlano” i geni della longevità, imponendo che non si accumuli grasso e che si usi l’energia disponibile per riparare i danni dei tessuti e dunque per mantenerci in salute.”

Ogni direttiva riportata dal libro è di origine scientifica; la Dieta Smartfood si basa su migliaia di ricerche, selezionate dalla nutrizionista Lucilla Titta, e sugli studi all’avanguardia di nutrigenomica, la disciplina che va a individuare le relazioni tra patrimonio genetico e cibo.

RASSEGNA PANORAMICA
Valutazione
Condividi
Articolo precedenteNoi ci vogliamo bene – Marco Bianchi
Prossimo articoloLa dieta del supermetabolismo – Haylie Pomroy
Eliana Liotta

Chi è il Eliana Liotta

Eliana Liotta, nata il 13 febbraio 1968 a Siracusa, giornalista professionista e scrittrice. Un padre preside e una madre insegnante, una famiglia tradizionale. Dopo la perdita del padre all’età di sedici anni e la maturità classica, studia filosofia all’università di Palermo; consegue la laura in pianoforte al conservatorio. Vince un concorso per giovani giornalisti al Giornale di Sicilia, dove termina il praticantato e comincia a dedicarsi alla scrittura, sua grande passione. Si trasferisce a Milano dove diventa addetto stampa dei “Pomeriggi musicali”. In seguito passa a Libero allora diretto da Vittorio Feltri. La sua carriera prosegue e dopo aver lavorato per TG4 e come caposervizio al mensile Class, è stata vicedirettore del settimanale Oggi della RCS periodici. Nel 2005 trova spazio come capo redattore ad OK.  Nel 2007 l’azienda decise di promuoverla direttore e lo rimase per sette anni curandosi del mensile, del sito e dei libri legati alla rivista. E madre di due gemelli avuti dal compagno Venanzio Postiglione, caporedattore centrale del Corriere della sera. Tra i riconoscimenti, premio Giornalismo in rosa della Regione siciliana (2010) e Premio Cicerone ad Arpino (2014).

Eliana Liotta è una firma di Sette e Io donna (settimanali del Corriere della Sera) e il suo blog è «Il bene che mi voglio» (su iodonna.it). Da maggio 2015, su nomina dal Comune di Milano, è consigliere di amministrazione della Fondazione I Pomeriggi Musicali (stagioni al Teatro Dal Verme e al Teatro Arcimboldi). A gennaio era già stata incaricata di rivestire il ruolo di brand promotion manager all'ente lirico Teatro Massimo di Palermo. A Milano è consulente per le strategie di comunicazione della Gioventù Musicale d'Italia. Moderatore e relatore di incontri scientifici, è stata chiamata più volte a presentare eventi come Science for pace e l'assegnazione dei Grant, per la Fondazione Umberto Veronesi, e l'inaugurazione annuale dello Ieo. 

A fine febbraio 2016 ha pubblicato per Rizzoli «La Dieta Smartfood», in collaborazione con lo Ieo - Istituto europeo di oncologia di Milano: il libro, basato sugli studi all'avanguardia di nutrigenomica, è balzato subito nella top ten dei best seller, dov'è rimasto per due mesi consecutivi. Il volume, all'ottava ristampa, ha una tiratura di 92 mila copie. I diritti di traduzione e distribuzione sono già stati acquistati in Spagna, Portogallo, Polonia, Bulgaria, l'America Centrale e l'America Latina. 

La Dieta Smartfood a Sky TG24 con Eliana Liotta

Acquista uno dei libri di Eliana Liotta

Compra-su-Amazon